Loading...

Vincent discende da una lunga stirpe di cooperative familiari. Appassionato e desiderosi di accettare la sfda, Charlot ha rilevato l'azienda di famiglia nel 2001 dopo aver acquistato una pressa e, con solo quattro ettari totali in sei comuni, è diventato un maestro di viticoltura biologica e biodinamica.

Vincent è uno dei pochi nella zona di crescere e fare le proprie preparazioni biodinamiche ed è un forte sostenitore del fatto che qualsiasi malattia in vigna può essere gestita omeopaticamente. Tra i vigneti di Vincent si nota un'ampia biodiversità che li popola, tra cui varie specie di fragole e carote che crescono spontaneamente, api, cespugli di lavanda e funghi che spuntano tra le viti,a testimoniare che il terroir é sano.

Il Coteaux d'Epernay, dove si trova Charlot, è un distretto a sud della Vallée de la Marna. Il terreno è prevalentemente formato da gesso, argilla e selce che, in combinazione con il freddo clima continentale trasportato dai venti del nord, aiuta a produrre vini di buona struttura e ottima aciditá, persistenti e con innumerevoli sfumature, dal miele ai frutti rossi, dalle mandorle alla frutta dolce gialla. Un vero e proprio artista.

BOTTIGLIE TOTALI 33.000
ETTARI COLTIVATI 4
VIGNETI Pinot Noir, Pinot Meunier, Chardonnay
ETÁ VIGNETI da 30 a 50 anni
ALTITUDINE da 180 a 250 mt
METODOLOGIA DI PRODUZIONE Biodinamico (Demeter)
REGIONE GRAND EST - Champagne
DIPARTIMENTO Marna
COMUNE Mardeuil
TIPO DI PRODUTTORE R.M.

I consigli dello chef