Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello
TROUSSET-GUILLEMART

Creme Brut Premier Cru

35,50

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello

Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Martedì 25/09

SKU BIOCH76

CANTINA: Trousset-Guillemart
ZONA: Montagna di Reims - Les Mesneux​​​​​​​
TERRENO: Gessoso
CONSUMO IDEALE: 2016/2021
VITIGNO:  Pinot Noir 50% ,  Chardonnay 19%  ,  Meunier 31%
ALCOL: 12,5%
VINIFICAZIONE: Acciaio
AFFINAMENTO: 22 mesi sui lieviti
AROMI: Fruttato , minerale , agrumato
IDEALE CON: Aperitivo , a tutto pasto
BOTTIGLIE PRODOTTE: 52000
​​​​​​​GIUDIZIO BIOCHAMPAGNE: 8/10

​​​​​​​Scarica Scheda Tecnica Prodotto

​​​​​​​
Andiamo a conoscere il classico brut sans année di Trousset-Guillemart, quindi il biglietto da visita della maison. l’icona del suo stile È basato sui vini della vendemmia 2014 più il 45% di vins de réserve delle due annate precedenti (2013 e 2012); il 10% del totale è vinificato in tonneaux. Lo champagne ha maturato 22 mesi sui lieviti prima di essere dosato a 5,6 g/l.
​​​​​​​Il naso dà immediatamente una nettissima sensazione di freschezza e pulizia, che rende addirittura croccante l’importante matrice fruttata, arricchita da note agrumate, erbe aromatiche e mineralità, tutti in secondo piano, ma molto ben integrati, armonici. Si avverte anche una vena dolce, sì, ma delicata, quasi a volere rendere più invitante l’espressione olfattiva. Freschezza e pulizia segnano pure il palato, che porta in evidenza l’agrume fino alla chiusura, sempre rinfrescante. È uno champagne teso, molto ma molto fresco, eccezionalmente pulito, anche equilibrato e lineare nella gustativa, al punto che lascia veramente una bella bocca.
​​​​​​​Per tutti e per tutte le occasioni, dall’aperitivo alla tavola.
​​​​​​​
A quest’ultima categoria faceva evidentemente parte Trousset-Guillemart, piccolo produttore (è un RM da circa 70.000 bottiglie annue) quel di Les Mesneux, nella cosiddetta Petite Montagne. Parlo al passato perché dalla prima volta che ho incontrato questa coppia di produttori (Jean-Philippe e sua moglie Karine) a ora, quasi due anni dopo, posso dire con piacere che sono cresciuti fino a diventare finalmente pronti a farsi apprezzare dagli appassionati. Non a caso, sta iniziando l’importazione anche in Italia…
​​​​​​​Scopri di più

A quest’ultima categoria faceva evidentemente parte Trousset-Guillemart, piccolo produttore (è un RM da circa 70.000 bottiglie annue) quel di Les Mesneux, nella cosiddetta Petite Montagne. Parlo al passato perché dalla prima volta che ho incontrato questa coppia di produttori (Jean-Philippe e sua moglie Karine) a ora, quasi due anni dopo, posso dire con piacere che sono cresciuti fino a diventare finalmente pronti a farsi apprezzare dagli appassionati. Non a caso, sta iniziando l’importazione anche in Italia…
​​​​​​​Scopri di più