Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

TEROLDEGO

1,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello

Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Lunedì 20/08

SKU BIOCH408

CANTINA:
ZONA:
TERRENO:
CONSUMO IDEALE:
VITIGNO:
ALCOL:
VINIFICAZIONE:
AROMI:
IDEALE CON:
BOTTIGLIE PRODOTTE:
​​​​​​​GIUDIZIO BIOCHAMPAGNE:
DENOMINAZIONE
Teroldego "Mas Picol" Vigneti delle Dolomiti IGT
VARIETÀ
Teroldego 100%
ANNATA
2016
VIGNETI DI ORIGINE
Kinderleit, Maso Belvedere, Comune di Faedo
SUPERFICIE DEI VIGNETI
7.500 mq
RESA PER ETTARO
80 q.li/ha
ESPOSIZIONE
Sud, sud-ovest
FORMA DI ALLEVAMENTO
Guyot
ANNO DI IMPIANTO
2004
VENDEMMIA
Manuale nella terza decade di settembre, raggiunta una certa surmaturazione delle uve.
VINIFICAZIONE
Vinificazione in rosso tradizionale. Affinamento parte in serbatoi di acciaio e parte in barriques di
secondo e terzo passaggio per circa 6 mesi. Ulteriore affinamento in bottiglia per 2-3 mesi.
GRADAZIONE ALCOLICA
14 % Vol
ACIDITÀ TOTALE
4,83 g/l (in acido tartarico)
ZUCCHERI RESIDUI
2,9 g/l
COLORE
Rosso rubino carico con riflessi violacei.
PROFUMO
Fruttato, sentori di marasca, mora e lampone.
GUSTO
Di corpo, piacevolmente fresco, gradevolmente tannico.
ABBINAMENTI
Secondi piatti a base di carni rosse, e.g. brasato di manzo, formaggi saporiti.
TEMPERATURA DI SERVIZIO
18-20 °C
PRODUZIONE ANNUA
8.500 bottigliebottles
​​​​​​​
La Tenuta Bellaveder si trova a monte del paese di San Michele all’Adige sul conoide di
Faedo (TN), si sviluppa in un unico corpo composto da ben otto ettari, con terreni
argillo-calcarei di origine werfeniana, ottima esposizione al sole e una ventilazione costante
grazie all’Ora del Garda, una zona molto conosciuta per la coltura dela vite.
I vigneti coltivati variano molto, troviamo il Chardonnay base spumante, al Gewürztraminer

per finire con il Lagrein Riserva per i rossi piu’ corposi.

Tenuta con una bellissima storia alle spalle e nel 2003 a fianco del maso, già Mansum
Bellaveder nel catasto del 1780, hanno realizzato una cantina interrata molto moderna, dove

la tecnologia rimane comunque parallela all’artigianalità.
Scopri di più