Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

CUVEE

1,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

Quantità massima acquistabile per il prodotto raggiunta

Vai al carrello

Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Lunedì 20/08

SKU BIOCH411

CANTINA:
ZONA:
TERRENO:
CONSUMO IDEALE:
VITIGNO:
ALCOL:
VINIFICAZIONE:
AROMI:
IDEALE CON:
BOTTIGLIE PRODOTTE:
​​​​​​​GIUDIZIO BIOCHAMPAGNE:
Vino Spumante di Qualità – MetodoTradizionale Classico
Le uve​: Durella per l’80-85% e restante Incrocio Manzoni (percentuali precise in base alle
annate).La Durella è un vitigno autoctono e antichissimo della regione Veneto, coltivato su
terreni ricchi di mineralità. Tipico della zona dei Monti Lessini, sulle colline tra le province di
Vicenza e Verona, è capace di dare dei vini dall’acidità rilevante, che ben si prestano alla
spumantizzazione secondo il Metodo Classico. L’Incrocio Manzoni è un interessante incrocio tra
Riesling renano e Pinot Bianco, con sentori piuttosto erbacei, ottenuto dal Prof. Manzoni a
Conegliano (TV) a metà degli anni ’20.
Zona di produzione​: le colline a Nord Est di Verona, nella zona dei MontiLessini.
Sistema di impianto​: tendone veronese corto.
Terreno​: di origine vulcanica.
Raccolta​: inizia a fine agosto e termina ai primi di ottobre. Le uve sono raccolte a mano e
trasportate in cassette. Le cassette vengono poste in cella per il raffreddamento dell’uva prima
della pigiatura.
Tecnica di vinificazione​: pressatura in modo soffice con temperatura sui 10-12° C. La prima
fermentazione avviene in vasche termo-controllate con temperatura intorno ai 15-18° C. Tempo
medio di fermentazione nelle vasche: 20 giorni. Presa di spuma con i propri lieviti in Aprile.
Maturazione​: sui propri lieviti in bottiglia, non inferiore ai 30 mesi. Remuagesûrpupitres: a
maturazione ultimata, le bottiglie sono prelevate dalle cataste ed infilate per il collo nelle pupitres,
vengono ruotate a mano ogni giorno per circa 30 giorni, al termine dei quali si esegue la
sboccatura (dégorgement).

CARATTERISTICHE
Contenuto alcolico​: 12,50% vol.
Colore​: di un bellissimo giallo paglierino carico, con riflessi brillanti e luminosi.
Perlage​: spuma soffice con perlage fine, elegante e persistente che invoglia immediatamente
l’assaggio.
Profumo​: intenso, caratterizzato da una mineralità fine e delicata, sapientemente accompagnata
da note di crosta di pane, frutta candita e piacevoli sfumature di vaniglia. I rimandi agrumati di
cedro e buccia di mandarino donano complessità ed equilibrio.
Gusto​: vibrante di decisa freschezza, sfuma verso le note agrumate di pompelmo giallo e
mandarino in un quadro gustativo dove la mineralità si rivela il filo conduttore. Il corpo agile e di
struttura dona un assaggio ricco e appagante. Finale lungo e sapido.
Abbinamenti​: vino da aperitivo, accompagna preparazioni di sushi con pesce di acqua dolce,
formaggi a pasta molle di media stagionatura e secondi a base di pesce.
Servizio​: a 4-6° C in flûte come aperitivo; in coppa per esaltarne tutte le caratteristiche
​​​​​​​
La Forza di un’idea
L’Azienda Fongaro nasce nel 1975 dall’impegno e dalla passione del suo fondatore, Guerrino
Fongaro.
Fin da subito la scelta è stata quella di privilegiare la coltivazione del vitigno autoctono Durella,
tipico della zona dei Monti Lessini, sulle colline fra la provincia di Verona e quella di Vicenza,
caratterizzato dall’elevata acidità naturale che si addice perfettamente alla lavorazione a Metodo
Tradizionale Classico.
Unico per Natura
La particolarità e la ricercatezza degli Spumanti Fongaro è frutto dell’indissolubile binomio
vitigno-terreno: la Cantina, infatti, sorge su terreni vulcanici che conferiscono all’uva Durella
spiccate proprietà minerali valorizzate poi dal lungo processo di rifermentazione in bottiglia,
conosciuto come Metodo Tradizionale Classico.
La Storia continua
L’Azienda Fongaro, arrivata oggi alla terza generazione, si impegna quotidianamente per far
apprezzare le sue Bollicine Metodo Classico anche fuori dalla zona di appartenenza del vitigno
autoctono e per far conoscere a tutti la passione che questa famiglia coltiva dalla vigna al vino.
Scopri di più